Come capire se una persona (mio fratello) fa uso di cocaina?

  • La risposta è piuttosto complessa in quanto le situazioni alle quali ci si può trovare di fronte sono molto diverse. Cerchiamo di fare un po’ d’ordine.

    L’uso di cocaina purtroppo è in grande diffusione e sta provocando grossi danni. Naturalmente l’intensità dell’uso varia molto da utilizzatore a utilizzatore.

    Ma può anche variare molto nello stesso utilizzatore nel corso del tempo. Anche gli effetti possono variare anche in considerazione della comparsa di tossicità cronica (psicosi, deliri, allucinazioni). Sotto l’effetto della cocaina (che dura molto poco: circa 30-40 minuti) la persona può apparire euforica, allegra, logorroica oppure agitata, delirante, in certi casi anche violenta. Dopo la fine dell’effetto in genere colui che ha usato cocaina può apparire in uno stato di torpore, di umore molto nero, con movimenti lenti, voce “impastata”. Non si tratta sempre di situazioni molto significative: in altre parole una persona può essere euforica, allegra e logorroica anche se non ha usato cocaina o altre sostanze stupefacenti. La conseguenza è che non si può essere sempre certi di come stanno le cose.

    La conoscenza profonda della persona aiuta molto.

    Infatti alcune persone capiscono immediatamente se chi è loro molto vicino (figlio, partner, amico…) ha fatto uso o no di cocaina. Ma questo non succede spesso.

    In conclusione, nella maggior parte dei casi in cui chi usa cocaina vuol tenerlo nascosto, l’unica cosa che può svelare la realtà sono gli esami tossicologici.

Clicca su "Accetto" per consentire l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi