Il Convegno

Presentiamo in questa area gli interventi dei relatori partecipanti al convegno:

R O T T E D I G I T A L I salute, benessere mentale e adolescenza 2.0
16 febbraio 2016, Firenze, Sala Verde, Palazzo dei Congressi, Piazza Adua 1, Firenze

Una giornata che ha dibattuto e offerto agli oltre 300 partecipanti spunti di riflessione e approfondimenti sull’utilizzo dei nuovi media e dei dispositivi mobili digitali finalizzati al coinvolgimento degli adolescenti e alla prevenzione dei comportamenti a rischio.

I Relatori
Gli interventi

Relatori

STEFANO ALEMANNO
Educatore, pedagogista, docente di cinema e videoproduction, coordina e gestisce per Comune di Firenze, Regione Toscana e Ministero della Salute, svariati progetti di web counseling:
Sostanze.infoYoungleGenitoriInCorso

LUCA PIANIGIANI / LUDOVICA MAZZEI
Entrambi del Centro di Ascolto oncologico della Regione Toscana, un centro che dispone di psicologi con competenze specifiche, appositamente selezionati e formati per rispondere in maniera chiara e affidabile ai bisogni degli utenti.
“Gli operatori del Centro di Ascolto ti offrono informazioni e sostegno psicologico. Ti aiutano a superare le difficoltà durante il percorso di cura. Semplicemente ti ascoltano.”

LAURA CALVIANI
Medico SERT Piazza del Carmine, alcologa, medico online di sostanze.info e titolare del prestigioso premio nazionale 2015 FEDERSERD attribuitole per l’originalità dell’approccio terapeutico con l’articolo sul misuso del metadone attraverso le discussioni e le domande pubblicate su sostanze.info.

FRANCESCA TASSELLI
Psicologa psicoterapeuta in diversi progetti realizzati in ambito di strutture sanitarie pubbliche:
Progetto “Semola. Fragilità genitoriale, disagio psichico e prevenzione del rischio nei minori”, Comune di Milano (ex lege 285/’97). Percorsi rivolti agli utenti in carico al Servizio Psichiatrico Territoriale delle Aziende Ospedaliere Niguarda Ca’ Granda e San Carlo Borromeo, ai loro partners e ai figli di 6-14 anni, allo scopo di prevenire lo sviluppo di un disturbo psichico nei minori (dal 2013 a oggi).

STEFANIA, blogger romana
Chi Sono
Questa è la descrizione di me che ho pubblicato nel 2010, quando ho aperto questo blog (per ovvie ragioni qui userò un nome di fantasia, Alba Viola):
(Gennaio 2010) Avevo più o meno quindici anni quando un uragano si abbatté sulla mia famiglia. Oggi, all’età di 30 anni, sto ancora combattendo per avere una vita normale. Io, la figlia di una madre bipolare. Dopo aver trovato il libro di Angela Grett, My Mother’s Bipolar, So What Am I?, ho aperto questo blog per dare voce ai figli italiani di genitori affetti da malattia mentale, i bambini dimenticati. Spero che sempre di più la famiglia sia protagonista del percorso terapeutico e che venga data finalmente attenzione ai figli minori di pazienti psichiatrici, i quali molto spesso affrontano da soli il disagio mentale del proprio genitore che rifiuta le cure.

MARCO MASONI
Titolare del laboratorio “Tecnologie per il Knowledge Management” nel Corso di Laurea Magistrale in Teoria della Comunicazione presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Firenze.
Dal 2010 è coordinatore del Corso di perfezionamento E-learning in Sanità organizzato dalla Scuola di Scienze della Salute Umana della Università di Firenze.

ANDREA CICOGNI
Il trattamento dei disturbi bipolari viene favorito dagli interventi psicoeducativi rivolti ai pazienti e/o ai familiari e caregivers. Il modello in oggetto, realizzato presso l’ASL 10 di Firenze, si rifà a quello del Programma psicoeducativo del Gruppo di Barcellona, validato anche attraverso Registered Clinical Trials. Esso prevede una serie di incontri che affrontano vari temi, quali la coscienza di malattia, l’aderenza farmacologica, l’individuazione precoce di nuovi episodi, la regolarità dello stile di vita e la gestione dello stress.

PATRICIA BETTINI
Sesso&Altro è un Servizio di Counseling via web, all’interno del sito PortaleGiovani del Comune di Firenze, ed è gestito dal Coordinamento Centri consulenza Giovani dell’USL Centro Toscana Firenze. Attivo da più di 15 anni, molto utilizzato, offre la possibilità per adolescenti e giovani di porre domande e ricevere risposte su varie tematiche: sessualità, affettività, corporeità, sviluppo psicosessuale, relazioni, rapporto con il rischio e la trasgressione.