La vita a Verona dopo la morte di Giulietta… e di Romeo.

La vita dei Montecchi e dei Capuleti immersi in una pace di piombo. I vecchi tutti puniti, annullati. I giovani senza pace.

Potrebbe succedere a Verona, ma anche a Edimburgo, Dublino, New York, Liverpool.

“After Juliet” è un testo scritto con lo scopo di diffondere drammaturgie per giovani interpreti. S’incrociano al suo interno, così come nel testo shakespeariano i temi dell’amore, dell’odio e della rivalità fra bande di adolescenti.

Collegato alla formazione dei giovani attori della Scuola Teatrale – Cantiere Obraz, il gruppo dei Ciuchi Mannari, dopo essersi confrontato con il testo di Pinocchio e con la drammaturgia di Beckett, ha l’occasione di misurarsi con il materiale testuale più noto al mondo: “Romeo e Giulietta” di Shakespeare e mettere in scena il testo “After Juliet” di Sharman Macdonald.

Lo spettacolo è l’ulteriore tappa di un articolato percorso, fatto di incontri, seminari, laboratori teatrali che indaga le relazioni di conflitto, di rivalità e di amore fra adolescenti.

Dove accade tutto questo? Presso Cantiere Obraz

CANTIERE OBRAZ è un’associazione culturale attiva sul territorio fiorentino dal 2007 che si occupa di formazione e produzione teatrale. Ha iniziative in vari spazi teatrali fiorentini e, dal 2010, ha residenza artistica presso il Teatro di Cestello.

Attiva da sempre a Firenze concentra la maggior parte della sua attività nella zona dell’Oltrarno.

L’attività della compagnia si muove sotto una duplice spinta: il legame con una tradizione teatrale internazionale, prioritariamente di matrice russa (Cantiere Obraz è stata fondata da Nikolaij Karpov e Maria Shmaevich e i suoi componenti sono formati sul metodo biomeccanico di Mejerchol’d) e un’intensa attività di formazione e produzione teatrale radicata sul territorio fiorentino e, principalmente, rivolta alle giovani generazioni.

LO scorso anno Cantiere Obraz, attraverso il progetto CESTELLO FORMAZIONE, si è rivolto a oltre centoventi fra allievi e associati con lo scopo di usare l’insegnamento del teatro come strumento di conoscenza e crescita personale del singolo; in particolare, in questi anni, Cantiere Obraz ha sviluppato un’ attenzione ai giovani attraverso il progetto Scuoletta di teatro”, un programma di formazione finalizzato alla formazione del pubblico e all’apprendimento culturale, tramite il teatro.

PINOCCHIO IL TRAILER

CANTIERE OBRAZ & GLI ADOLESCENTI

Cantiere Obraz, all’interno della Scuoletta Di Teatro, dedica una particolare attenzione agli adolescenti, e in particolare a quella fascia di età, che va dai 12 ai 19 anni. Per questa fascia di età ha creato ben due corsi, uni propedeutico, per chi si avvicina al teatro, e un corso avanzato, a cui si accede su selezione.

Gli adolescenti che da anni lavorano con la Compagnia, hanno formato a loro volta una Compagnia, I CIUCHI MANNARI che hanno lavorato per molto tempo su “Le avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi, fino al debutto definitivo nel Febbraio 2016, PINOCCHIO DEVE MORIRE, vero e proprio spettacolo teatrale. è stato inserito come evento artistico all’interno della Rassegna DISAGIO VS SALUTE MENTALE organizzata dal Dipartimento di Salute Mentale di Firenze.

“Pinocchio è un mito moderno di portata internazionale, ma è anche una delle più forti immagini della toscanità nel mondo e soprattutto è una figura emblematica per i ragazzi; infatti Pinocchio attraversa una fase di crescita, di trasformazione, passando dall’essere un burattino a essere un bambino vero, come i ragazzi passano dall’ adolescenza all’età adulta e per estensione si può dire che in un certo senso anche Pinocchio è adolescente. ci dice Alessandra Comanducci Attrice e insegnante di recitazione. Direttrice della scuola di Recitazione presso il Teatro di Cestello di Firenze –  E’ interessante, quindi, indagare come e sotto quali spinte avvenga questo passaggio. La parola adolescente, viene dal verbo latino adolescere che significa aumentare, crescere, incrementare, ingrandire, nutrire. Adolescescente è il participio presente di adolescere, quindi è “colui che si sta nutrendo per crescere”, mentre adulto è il participio passato dello stesso verbo e vuol dire “colui che si è nutrito, che ha concluso la sua crescita”. Dal percorso di studio su Pinocchio è emersa, da parte dei ragazzi, la necessità di uno stato di adolescenza continua che non porti mai alla conclusione di un percorso di crescita, ma anzi porti in primo piano un costante desiderio di apprendere e nutrirsi. Da qui il titolo dello spettacolo, “Pinocchio deve morire” perchè Pinocchio è continuamente spinto dagli altri personaggi verso un’età adulta che vuol dire smettere di crescere, di apprendere attraverso le esperienze e quindi morire.”

Cantiere Obraz svolge la sua attività di formazione teatrale rivolgendosi a tre tipologie di utenti:

  • Bambini e ragazzi dai 4 ai 19 anni col progetto “SCUOLETTA DI TEATRO”.
  • Adulti amatori del teatro dai 20 in su col progetto “SCUOLA DI TEATRO TRIENNALE CANTIERE OBRAZ”
  • Allievi-attori o attori professionisti col progetto “CANTIERE OBRAZ_LABORATORIO PERMANENTE”

Cantiere Obraz | Borgo Tegolaio 18, 50125 | Firenze|info@cantiereobraz.it | formazione@cantiereobraz.it| 389 5058252

 

INFO https://www.facebook.com/cantiere.obraz/

Clicca su "Accetto" per consentire l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi