L’Italia è una Repubblica fondata sulla famiglia. E se a questa parola diamo ormai un senso che, sebbene univoco, si esprime nelle tante declinazioni della società contemporanea, è innegabile che il nucleo familiare italiano è stato a lungo inteso in modo sostanzialmente “tradizionale”. Il che non vuol dire che la rappresentazione che ne è stata fatta nel tempo sia monotona e ripetitiva. E lo dimostrano i dieci curatori chiamati dalla FIAF a realizzare la mostra ospitata al CIFA di Bibbiena fino al 3 settembre: le selezioni pensate per Questioni di Famiglie (tra cui La famiglia a tavola, Album di famiglia, Famiglia social, La famiglia in—e senzaposa, Memorie familiari…) sono infatti uno spaccato di ciò che la versione più stretta di relazione parentale ha significato nella nostra storia. La mostra è in qualche modo il primo passo di un percorso più complesso e articolato che culminerà con l’esposizione di La Famiglia in Italia, progetto nazionale che, con una call rivolta a tutti gli appassionati di fotografia, promette di riempire le lacune del pur ampio lasso di tempo preso finora in considerazione

ilmagazine.ilsole24ore.com articolo di RAFFAELE VERTALDI, foto di Vittorio Marrucci: Dalla serie “Ecovillaggi e comunità”, Italia, 2014.

Clicca su "Accetto" per consentire l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi